fun

[ Salta al contenuto della pagina ]

Access key definite:
Vai alla pagina iniziale [H]
Vai alla pagina di aiuto alla navigazione [W]
Vai alla mappa del sito [Y]
Passa al testo con caratteri di dimensione standard [N]
Passa al testo con caratteri di dimensione grande [B]
Passa al testo con caratteri di dimensione molto grande [V]
Passa alla visualizzazione grafica [G]
Passa alla visualizzazione solo testo [T]
Passa alla visualizzazione in alto contrasto e solo testo [X]
Salta alla ricerca di contenuti [S]
Salta al menù [1]
Salta al contenuto della pagina [2]

Sezione contenuti:

[ Salta al menù ]

Dettaglio procedura

Questa funzionalità permette di visualizzare i dati della procedura selezionata, compresi i documenti relativi al bando, ovvero ai documenti che sono richiesti ai concorrenti. Premendo il pulsante "Lotti" si accede alle informazioni di dettaglio dei lotti facenti parte della procedura.
CONTENUTO AGGIORNATO AL 10/04/2024

Sezione Stazione appaltante

Comune di Genova
GAGGERO ANGELA ILARIA

Sezione Dati generali

PROCEDURA APERTA TELEMATICA PER LAGGIUDICAZIONE DI UN ACCORDO QUADRO AVENTE AD OGGETTO IL SERVIZIO DI FACCHINAGGIO PRESSO UFFICI E SEDI COMUNALI, SCUOLE COMUNALI E STATALI SITE NEL TERRITORIO DI GENOVA PER IL PERIODO 01/05/2024 30/04/2026 - CIG : A04393F694
Servizi
Procedura aperta
Offerta economicamente più vantaggiosa
711.600,00 €
1.809.497,00 €
17/05/2024
01/07/2024 entro le 12:00

Sottosezione Scadenze precedenti alla rettifica

Data scadenza Ora scadenza Data e ora operazione rettifica
31/01/2024 12:00 25/01/2024 14:42:18
04/02/2024
06/02/2024
G01976
Conclusa - Aggiudicata

Sezione Documentazione di gara

Sezione Documentazione richiesta ai concorrenti

Busta amministrativa
Busta tecnica

Sezione Comunicazioni della stazione appaltante

  • Pubblicato il 12/02/2024
    AVVISO PRIMA SEDUTA PUBBLICA - alle ore 14 di oggi - Si informa che la seduta si svolgerà in videoconferenza tramite l'applicazione Microsoft Teams ID riunione: 311 966 983 489 PassCode: KVXKr9
  • Pubblicato il 25/01/2024
    R: Chiarimento - DOMANDA 1: Con riferimento al criterio 2.6, tale criterio pur essendo discrezionale, viene richiesta la disponibilità di mezzi che viene già offerta ai criteri 2.1.; 2.3; 2.4; 2.6 come criterio valutato in termini quantitativi. Ciò stante vogliate indicarci l'oggetto della valutazione discrezionale su cosa verte? - RISPOSTA: Il criterio si riferisce a mezzi, spazi o tecnologie ulteriori e diverse rispetto a quelle richieste (negli altri criteri), purché utili ed adeguati al presente appalto. La valutazione discrezionale avrà ad oggetto l'utilità e l'adeguatezza rispetto all'attività oggetto di appalto. - DOMANDA 2: Con riferimento al criterio 6.1, vi chiediamo di indicarci di che tipologia di rifiuti trattasi indicandoci il CER e come poi viene corrisposto economicamente lo smaltimento a discarica degli stessi in termini economici nel caso in cui si offre di dare tale attività essendo un criterio tabellare. - RISPOSTA: I rifiuti di cui si renderà necessario lo smaltimento appartengono alle seguenti tipologie: 20.03.07 rifiuti ingombranti 16.02.14 RAEE 17.02.01 Legno 19.12.02 metalli ferrosi Per lo smaltimento degli stessi non viene erogato nessun corrispettivo ma solo un punteggio tecnico aggiuntivo. - DOMANDA 3: Con riferimento al criterio 2.2, vogliate indicarci la portata dei carrelli elevatori che potranno essere messi a disposizione? - RISPOSTA: Si vedano atti di gara rettificati. Criterio 2.2 transpallet elettrici a timone la portata minima è 1.000 KG. Criterio 2.5 carrelli elevatori la portata minima è 1.200 KG. - DOMANDA 4: Con riferimento all'art. 14.1 pag. 21 riporta "l'aggiudicatario dovrà almeno disporre dei seguenti mezzi..." tra cui anche n° 1 autocarro (pag.21) portata utile superiore a 35 quintali. Ci confermate quindi che per partecipare è necessaria l'iscrizione all'Albo Autotrasportatori superiore ai 35 quintali? Tale requisito non viene richiesto seppure lo svolgimento del servizio prevede il trasporto di materiali per conto terzi. - RISPOSTA: Non è richiesto il requisito dell'iscrizione all'Albo. La disponibilità del mezzo è da intendersi a qualsiasi titolo, pertanto si potrà disporre dello stesso non solo a titolo di proprietà ma anche mediante noleggio o subappaltando la parte di attività relativa. Si precisa che l'attività da svolgersi con mezzi di portata superiore ai 35 q è residuale. - DOMANDA 5: Con riferimento all'art.1 Oggetto del contratto tra le attività di facchinaggio e trasporto esterno viene richiesto il trasporto a discarica e conferimento di rifiuti ingombranti ferrosi/materiali elettronici, non si comprende se il costo della discarica è a carico della ditta affidataria ed in caso di risposta affermativa, vi chiediamo non essendoci dei quantitativi stimati come verrà corrisposta tale attività? - RISPOSTA: Il costo della discarica (smaltimento rifiuti) è a carico del Comune. Il costo del trasporto dei rifiuti è a carico dell'operatore economico e il corrispettivo rientra nel prezzo orario di aggiudicazione. - DOMANDA 6: Con riferimento all'art.1 tra le attività viene richiesta la gestione del magazzino la quale come riporta il punto 1.1 (opzioni e rinnovi) del disciplinare sono stanziati Euro 100.000,00 quale importo massimo ma nello specifico per la manodopera interessata che importo è stato stimato? - RISPOSTA: Come si evince dal Capitolato Nel caso di attivazione dell'attività di servizio di supporto alla gestione del magazzino, l'appaltatore dovrà fornire gratuitamente un software per la gestione del magazzino, inserire nello stesso l'inventario del magazzino e provvedere alla sua gestione, sotto la supervisione di personale comunale. Dovrà altresì garantire la presenza, in magazzino, di un'unità di personale, fornita di idonee competenze, per la gestione del software, la ricezione delle merci, attività di facchinaggio interno al magazzino, verifica delle scadenze dei prodotti di pulizia e simili ed altre attività connesse. L'impegno orario richiesto è dal lunedì al venerdì dalle 7 alle 15, con interruzione dalle 12.30 alle 13. Pertanto, considerato che il servizio sarà effettuato da n. 1 operatore/manovale (livello 4° del CCNL trasporti), il costo della manodopera per lattività in questione è stato calcolato in 25,05. - DOMANDA 7: Con riferimento al criterio 2.5 Rimessa garage essendo un criterio tabellare perché si deve indicare indirizzo e capienza? Forse trattasi di refuso in quanto invece bisogna considerarlo discrezionale? Inoltre si chiede quale valore in termini di metri quadrati o metri cubi intendete la capienza e se debba contenere solo i mezzi proposti quali minimi occorrenti o anche quelli offerti come miglioria? - RISPOSTA: necessario indicare l'indirizzo per verificare che lo stesso sia sito nel territorio del Comune di Genova. Il criterio si riferisce ai mezzi proposti (offerti anche come miglioria). La capienza deve essere adeguata in relazione a numero e dimensioni di mezzi proposti. Il RUP A.I. GAGGERO
  • Pubblicato il 25/01/2024
    R: RICHIESTA CHIARIMENTI - DOMANDA 1: Con riferimento all'art. 6 Modalità dell'esecuzione del servizio a pag. 6 del Capitolato, si chiede di confermare che l'inventario dei beni nel magazzino comunale di via Digione non debba essere effettuato all'inizio del servizio ma possa essere svolto durante il corso dell'appalto. - RISPOSTA: Si conferma. - DOMANDA 2: Si chiede di confermare che per camion gru (criterio tecnico 2.1 a pag. 28 del Disciplinare) si intenda un autocarro fornito di autoscala. - RISPOSTA: Si conferma. - DOMANDA 3: Con riferimento ai criteri tecnici 2.2 e 2.5 (pag. 28 e 29) del Disciplinare, si chiede di confermare l'interpretazione per cui il "carrello elevatore" = "elevatore a timone"; muletto = carrello elevatore, in caso contrario si chiede di specificare meglio la terminologia. - RISPOSTA: Si rettifica quanto indicato ai punti 2.2 e 2.5 come segue: Al punto 2.2 si intende transpallet elettrico. Al punto 2.5 si intende carrello elevatore. Si vedano gli atti di gara rettificati. - DOMANDA 4: Con riferimento al criterio tecnico 2.4 (pag. 29) del Disciplinare, si chiede di confermare che sia possibile inserire un mezzo analogo all'APECAR. - RISPOSTA: Si conferma. Il RUP A.I. GAGGERO
  • Pubblicato il 25/01/2024
    AVVISO DI RETTIFICA E PROROGA TERMINI - Si comunica che con determinazione dirigenziale 2024-325.0.0.-26, pubblicata nella sezione Atti e Documenti, è stato rettificato il Disciplinare di gara. Di conseguenza il termine per la presentazione delle offerte è prorogato al giorno 12 febbraio p.v. L'avviso di proroga è pubblicato nella sezione Documentazione di gara.
  • Pubblicato il 23/01/2024
    R: Richiesta di chiarimento - QUESITO 1: Si chiede conferma che per l'attribuzione dei punti previsti nell'offerta tecnica all'elemento 2.1 Disponibilità di camion gru per il presente appalto: 1,5 punto per ogni camion gru fino ad un massimo di 3 punti dell'art. 16.1 CRITERI DI VALUTAZIONE DELLOFFERTA TECNICA del Disciplinare di Gara è sufficiente che l'impresa partecipante presenti contratto sottoscritto con idoneo fornitore che garantisca a quest'ultima i camion gru previsti in questo elemento entro lorario previsto dai documenti di gara. - RISPOSTA: trattandosi di requisito di esecuzione, è sufficiente che la Ditta lo possieda e lo dimostri in caso di aggiudicazione. QUESITO 2: Nel caso di partecipazione alla gara di una Società Cooperativa Consortile Stabile con la presente siamo a chiedervi conferma che per l'attribuzione dei punti previsti nell'offerta tecnica all'elemento 4.1 Possesso rating di legalità: per ogni stelletta: 1 punto; per ogni più: 0,25 dell'art. 16.1 CRITERI DI VALUTAZIONE DELLOFFERTA TECNICA del Disciplinare di Gara è sufficiente che le stelle siano possedute solo dalla Società Cooperativa Consortile Stabile in quanto, nel caso di aggiudicazione, sottoscrittore del contratto con il Comune di Genova. - RISPOSTA: si conferma. Il RUP Dott.ssa Angela Ilaria GAGGERO
  • Pubblicato il 22/01/2024
    R: Richiesta di chiarimento - DOMANDA: Si chiede un chiarimento relativo all'offerta economica poiché a portale non vi è alcuno slot e/o spazio per l'indicazione del prezzo unitario descritto alla lettera e) del punto 16 del Disciplinare di gara. - RISPOSTA: Lo spazio, denominato "Prezzo per casi straordinari: non comporta attribuzione di punteggio", è nella busta economica. Il modello da compilare, caricato sul portale tra la "documentazione richiesta ai concorrenti" in formato pdf, viene qui allegato anche in formato editabile per agevolarne la compilazione. Il RUP Angela Ilaria GAGGERO
  • Pubblicato il 10/01/2024
    R: RICHIESTA CHIARIMENTI - DOMANDA: E' corretta l'interpretazione secondo la quale il concorrente deve disporre dei mezzi per l'esecuzione dell'appalto, sia quelli minimi previsti da capitolato, sia quelli eventualmente offerti nella relazione tecnica, in caso di aggiudicazione e non già in sede di gara? - RISPOSTA: L'interpretazione è corretta. Il RUP Angela Ilaria GAGGERO
  • Pubblicato il 10/01/2024
    R: RICHIESTA CHIARIMENTI - DOMANDA: con la presente si chiede se due contratti aventi ad oggetto rispettivamente: - servizi di movimentazione carrelli portabagagli; - servizi di movimentazione rifiuti; possano soddisfare il requisito di capacità tecnica e professionale di cui all'art. 6.3 lettera c) del disciplinare di gara Inoltre, si chiede di chiarire quanto di seguito: nel capitolato è richiesto che ogni squadra sia composta da n°3 u.l. tra 4° e 6° livello del CCNL Logistica e Trasporti, mentre l'elenco degli attuali dipendenti oggetto di clausola sociale riporta personale inquadrato al 2°/3° livello del CCNL Multiservizi. Come mai questa variazione? - RISPOSTA: Il disciplinare indica "servizi di facchinaggio e trasloco": l'attività di movimentazione rifiuti e carrelli portabagagli non rientra nella definizione. L'indicazione del CCNL Logistica Trasporti deriva dall'applicazione dell'art. 11 del nuovo Codice appalti. Il Codice precedente non aveva prescrizioni del genere; pertanto, l'attuale affidatario applica il CCNL Multiservizi. Il RUP Angela Ilaria GAGGERO
  • Pubblicato il 08/01/2024
    R: DOMANDA PER GARA - -DOMANDA: Si chiede se ci sia l'obbligo di assunzione del personale, se esistente nel servizio. -RISPOSTA: si richiama quanto disposto dal punto 22 del disciplinare: "Al fine di promuovere la stabilità occupazionale nel rispetto dei principi dell'Unione Europea, e ferma restando la necessaria armonizzazione con l'organizzazione dell'operatore economico subentrante e con le esigenze tecnico-organizzative e di manodopera previste nel nuovo contratto, l'aggiudicatario del contratto di appalto è tenuto ad assorbire prioritariamente nel proprio organico il personale già operante alle dipendenze dell'operatore economico uscente..." Pertanto, l'applicazione della clausola sociale non comporta un indiscriminato dovere di assorbimento del personale; tale riassorbimento è obbligatorio nella misura e nei limiti in cui sia compatibile con il fabbisogno richiesto dall'esecuzione del nuovo contratto e con la pianificazione e l'organizzazione definita dal nuovo assuntore. Ad es., sarà obbligatorio assorbire il personale dell'appaltatore uscente se, per l'esecuzione dell'appalto, fosse necessario assumere personale. Il RUP: Dott.ssa A. I. GAGGERO
  • Pubblicato il 04/01/2024
    ERRATA CORRIGE - Si informa che con D.D. 325 in data odierna sono stati rettificati due refusi, verrà quindi pubblicato il Disciplinare di gara rettificato.

[ Torna all'inizio ]