fun

[ Salta al contenuto della pagina ]

Access key definite:
Vai alla pagina iniziale [H]
Vai alla pagina di aiuto alla navigazione [W]
Vai alla mappa del sito [Y]
Passa al testo con caratteri di dimensione standard [N]
Passa al testo con caratteri di dimensione grande [B]
Passa al testo con caratteri di dimensione molto grande [V]
Passa alla visualizzazione grafica [G]
Passa alla visualizzazione solo testo [T]
Passa alla visualizzazione in alto contrasto e solo testo [X]
Salta alla ricerca di contenuti [S]
Salta al menù [1]
Salta al contenuto della pagina [2]

Sezione contenuti:

[ Salta al menù ]

Dettaglio procedura

Questa funzionalità permette di visualizzare i dati della procedura selezionata, compresi i documenti relativi al bando, ovvero ai documenti che sono richiesti ai concorrenti. Premendo il pulsante "Lotti" si accede alle informazioni di dettaglio dei lotti facenti parte della procedura.
CONTENUTO AGGIORNATO AL 26/02/2024

Sezione Stazione appaltante

Comune di Genova
MAGNI ALESSIA
VIANI SILVIA

Sezione Dati generali

PROCEDURA APERTA PER LA SCELTA DEL CONTRAENTE CUI AFFIDARE IL SERVIZIO DI RACCOLTA DIFFERENZIATA DI CARTA E CARTONE STRADALE (CER 20.01.01) E RACCOLTA DIFFERENZIATA DI IMBALLAGGI IN CARTA E CARTONE (CER 15.01.01) NEL TERRITORIO DEL COMUNE DI GENOVA, PER CONTO DI AMIU GENOVA SPA
Servizi
Procedura aperta
Offerta economicamente più vantaggiosa
3.955.235,00 €
8.842.308,60 €
14/11/2023
13/12/2023 entro le 12:00
05/12/2023
07/12/2023
G01808
In aggiudicazione

Sezione Documentazione richiesta ai concorrenti

Busta amministrativa
Busta tecnica
Busta economica
  • Offerta economica

Sezione Comunicazioni della stazione appaltante

  • Pubblicato il 19/12/2023
    COLLEGAMENTO MICROSOFT TEAMS PER SEDUTA PUBBLICA - ID riunione: 323 006 456 457 Passcode: zh9Nw9
  • Pubblicato il 13/12/2023
    AVVISO PRIMA SEDUTA PUBBLICA - posticipo alle ore 15 di oggi - Si comunica che la seduta pubblica, prevista per oggi alle 14:00, è rinviata alle ore 15:00. Si informa che la seduta si svolgerà in videoconferenza tramite l'applicazione Microsoft Teams: ID riunione: 457, Pass Code: zh9Nw9
  • Pubblicato il 01/12/2023
    R: SERVIZIO DI RACCOLTA IMBALLAGGI IN CARTA E CARTONE - - DOMANDA 1: Nel capitolato speciale d'appalto dei lotti 4 e 5 all'art.5.5 Servizio ordinario di RD presso le Grandi Utenze, viene riportato: Per le grandi utenze presenti in allegato 1 e 2 (Supermercati, negozi di casalinghi, catene di distribuzione di alimentari o materiale informatico e/o altro), gli orari di ritiro dei cartoni potranno essere definiti autonomamente in considerazione degli accordi presi dall'aggiudicataria con ciascuna utenza, sulla base delle esigenze della stessa, nel rispetto almeno delle frequenze minime da allegati 4 e 5. Si chiede di chiarire quanto descritto perché non è chiaro se le utenze di cui all'allegato 1-2 che riguardano utenze localizzate appunto nei lotti 1-2 debbano essere servite in qualche modo durante le attività facenti parte del lotto 4-5. Tali attività risultano quindi computate nella base d'asta di che lotto? Oppure trattasi di refuso? - RISPOSTA: Si tratta di refuso, gli allegati di riferimento per i lotti 4 e 5 sono gli allegati 4 e 5 (non allegati 1 e 2). - DOMANDA 2: All'art.15 del Disciplinare Offerta Tecnica è richiesto che: La relazione contiene una proposta tecnico-organizzativa che illustra, con riferimento ai criteri di valutazione indicati nella tabella di cui al successivo punto 17.1, i seguenti elementi:. omiss. eventuali modalità di inserimento sociale di personale svantaggiato ai sensi della Legge n. 381/1991 e s.m.i. In tale articolo viene quindi richiesto vengano illustrate le modalità di inserimento sociale mentre nella griglia di valutazione presente nell'art. 17.1 dello stesso disciplinare il Criterio n.11 Inserimento di personale svantaggiato (Elemento quantitativo) è richiesta l'indicazione della percentuale di personale inserito nell'appalto. Si chiede quindi conferma che l'offerta tecnica debba contenere solo la percentuale di personale svantaggiato. - RISPOSTA: Il punteggio è attribuito in base alla percentuale di personale svantaggiato, ma nella relazione tecnica si chiede comunque di illustrare le modalità di inserimento sociale di personale svantaggiato. IL RUP Ing.A.MAGNI
  • Pubblicato il 01/12/2023
    R: gara raccolta carta - - DOMANDA 1: ART.15 del Disciplinare di gara Offerta Tecnica: si indica "La relazione tecnica dovrà consistere in un plico in formato A4 della dimensione massima di 32 facciate escluso indici e immagini. Si chiede di chiarire se nell'esclusione delle totali 32 facciate possano ritenersi escluse anche le cartografie, le schede tecniche, gli aspetti grafici e le convenzioni. In caso affermativo si chiede di specificare in quale sezione del portale debbano essere caricati e in quale formato (A3-A4)". - RISPOSTA: Si conferma che cartografie, schede tecniche, aspetti grafici e convenzioni sono escluse dalle totali 32 facciate. Tali documenti possono essere allegati nella busta tecnica insieme alla relazione, fino ad un massimo di 300 MB. - DOMANDA 2: Art.9 del Disciplinare di gara Requisiti di partecipazione e/o condizioni di esecuzione cita: "Considerato che sono cambiate le condizioni di esecuzione dell'appalto rispetto all'appalto stipulato con l'operatore uscente, il personale da riassorbire è definito in esito ad una verifica congiunta con appaltatore e sindacati. Al fine di garantire le pari opportunità generazionali, di genere, l'aggiudicatario si impegna in caso di nuove assunzioni, ad impiegare 10% di lavoratori rientranti nelle categorie anzidette. L'aggiudicatario si impegna, nel caso si debba procedere con nuovi inserimenti di personale, ad assumere almeno un lavoratore svantaggiato da individuare tra i soggetti disoccupati percettori o meno di ammortizzatori sociale." In merito al presente articolo si chiede di definire nel dettaglio quale sia la procedura per il riassorbimento del personale sottointesa nella verifica congiunta con appaltatore e sindacati. Si chiede comunque l'elenco del personale attualmente impiegato sui singoli lotti. - RISPOSTA: Sul punto si ribadisce quanto indicato al riguardo al punto 9 del Disciplinare di gara, a mente del quale "Considerato che sono cambiate le condizioni di esecuzione dell'appalto rispetto all'appalto stipulato con l'operatore uscente, il personale da riassorbire è definito in esito ad una verifica congiunta con appaltatore e sindacati." - DOMANDA 3: Per dimostrare il possesso delle certificazioni richieste nella griglia di valutazione art.17.1 del Disciplinare di gara (ISO 45001 ASSECO UNI/PDR 125:2022 SA 8000 Rating di legalità) non è specificato nel Disciplinare se sia sufficiente compilare il modello denominato Scheda offerta tecnica oppure occorre allegare all'offerta medesima anche i certificati di emissione da parte dell'Ente di certificazione. In caso affermativo si chiede di specificare il quale sezione del portale vadano caricati i presenti documenti. - RISPOSTA: Occorre allegare all'offerta medesima anche i certificati di emissione da parte dell'Ente di certificazione, caricando i file nella busta tecnica. - DOMANDA 4: Nei capitolati speciali lotto 1-2-3 e lotti 4 e 5, all'art.4.2.1 Progetto Operativo vengono indicati gli elementi tecnici che occorre sviluppare nel dettaglio all'interno dell'offerta tecnica. Tra i vari elementi è richiesto vengano specificate le fasce orarie dei servizi nel rispetto delle ordinanze comunali vigenti. Si chiede pertanto di avere copia delle presenti ordinanze al fine di poter uniformare l'offerta tecnica alla richiesta espressa nel CSA. - RISPOSTA: Si precisa che nella relazione tecnica è richiesta l'indicazione di fasce orarie di massima, ai fini dell'organizzazione del servizio. A seguito di aggiudicazione saranno fornite tutte le indicazioni necessarie per la redazione del programma definitivo delle attività di raccolta e trasporto come richiesto da CSA. - DOMANDA 5: L'art. 17 del Disciplinare Criteri di aggiudicazione stabilisce che la valutazione dell'offerta tecnica e dell'offerta economica è effettuata in base ai seguenti punteggi massimi: Offerta Tecnica (punteggio max 80 punti) e Offerta Economica (punteggio max 20 punti). All'art.17.3 del Disciplinare Metodo di attribuzione del coefficiente per il calcolo del punteggio dell'offerta economica è riportata la formula economica: PE iesino=(OEiesimo/OEmax)*30 che moltiplica il valore ottenuto per 30 punti. Visto quanto sopra si chiede di confermare il refuso contenuto nella formula economica. - RISPOSTA: La formula al punto 17.3 del Disciplinare di gara contiene un refuso, prevedendo 30 come moltiplicatore invece che 20, come indicato nei precedenti punti del Disciplinare. Si conferma che l'indicazione del moltiplicatore 30 è un refuso. - DOMANDA 6: Si chiede conferma che nella formula economica riportata nel Disciplinare di gara art. 17.3 per offerta economica si intenda il valore. - RISPOSTA: L'offerta economica è al ribasso e per "OEmax = miglior offerta economica" si intende il ribasso maggiore, ossia più alto. Per offerta economica si intende il ribasso offerto, e al riguardo si richiama il punto 16 del Disciplinare che infatti prevede che: "L'operatore economico inserisce, per ogni singolo lotto, la documentazione economica, nella Piattaforma. L'offerta economica firmata secondo le modalità di cui al link https://appalti.comune.genova.it/PortaleAppalti/it/ppgare_doc_istruzioni.wp, deve indicare, a pena di esclusione, i seguenti elementi: a) la percentuale di ribasso che opererà sull'importo unitario posto a base di gara. Verranno prese in considerazione fino a tre cifre decimali; b) la stima dei costi aziendali relativi alla salute ed alla sicurezza sui luoghi di lavoro; c) la stima dei costi della manodopera. Ai sensi dell'articolo 41, comma 14 del Codice i costi della manodopera indicati al punto 3 del presente disciplinare non sono ribassabili. Resta la possibilità per l'operatore economico di dimostrare che il ribasso complessivo dell'importo deriva da una più efficiente organizzazione aziendale o da sgravi contributivi che non comportano penalizzazioni per la manodopera. Sono inammissibili le offerte economiche che superino l'importo a base d'asta". IL RUP Ing. A. MAGNI
  • Pubblicato il 01/12/2023
    R: Quesito - - DOMANDA 1: Con riferimento alla gara in oggetto e in particolare ai criteri relativi al possesso di certificazioni/attestazioni (criteri n. 1, 2, 3, 4 e 5 dell'articolo 17.1 del disciplinare di gara) si chiede: a) Nel caso di partecipazione come Consorzio di Cooperative, di confermare che per soddisfare i criteri previsti sia indifferente che la certificazione/attestazione richiesta sia in possesso del Consorzio o di una consorziata designata come esecutrice. b) Di confermare che anche in relazione al possesso del Rating di legalità sia possibile ricorrere all'avvalimento premiale come previsto dall'articolo 104 del nuovo Codice dei Contratti Pubblici (D.Lgs. 36/2023). - RISPOSTA: a) Come già indicato al punto 6.4. del Disciplinare di gara "Indicazioni sui requisiti speciali nei consorzi di cooperative, consorzi di imprese artigiane, consorzi stabili - Requisiti di capacità economico finanziaria e tecnico-professionale", si conferma che, nel caso di partecipazione come Consorzio di Cooperative, per soddisfare i criteri previsti è indifferente che la certificazione/attestazione richiesta sia in possesso del Consorzio o di una consorziata designata come esecutrice. b) Si conferma che in relazione al possesso del Rating di legalità sia possibile ricorrere all'avvalimento premiale come previsto dall'articolo 104 del nuovo Codice dei Contratti Pubblici (D.Lgs. 36/2023). - DOMANDA 2: Con riferimento alla gara in oggetto e in particolare al METODO DI ATTRIBUZIONE DEL COEFFICIENTE PER IL CALCOLO DEL PUNTEGGIO DELL'OFFERTA ECONOMICA (articolo 17.3 del disciplinare di gara): a) chiede di confermare che per OE max si intenda il prezzo più basso offerto, poiché diversamente la formula non funzionerebbe. b) Si fa inoltre notare che c'è un errore materiale in quanto il moltiplicatore non è 30 bensì 20 poiché l'offerta tecnica vale 80, coerentemente con l'articolo 17 del disciplinare di gara. - RISPOSTA: a) L'offerta economica è al ribasso e per "OEmax = miglior offerta" economica si intende il ribasso maggiore, ossia più alto. b) La formula al punto 17.3 del Disciplinare di gara contiene un refuso, prevedendo 30 come moltiplicatore invece che 20, come indicato nei precedenti punti del Disciplinare. Si conferma che l'indicazione del moltiplicatore 30 è un refuso. IL RUP Ing. A.MAGNI
  • Pubblicato il 01/12/2023
    R: Richiesta chiarimenti - Servizio di raccolta differenziata di carta e cartone stradale e imballaggi in carta e cartone nel territorio del Comune di Genova - - DOMANDA: in riferimento alla procedura ad evidenza pubblica per l'affidamento del servizio in oggetto siamo con la presente a richiederVi i seguenti dati e chiarimenti: il numero dei dipendenti che hanno maturato il diritto al passaggio d'appalto attualmente impiegati per le varie operazioni specifiche dell'appalto in oggetto, la funzione specifica degli stessi, la data di assunzione, la posizione parametrale dei dipendenti se A o B, eventuali indennità integrative o limitazioni, il tipo di contratto di lavoro applicato (con distinzione tra full-time o part-time), il tipo di patente posseduta, se in possesso di Carta di Qualificazione del Conducente in corso di validità. - RISPOSTA: Sul punto si ribadisce quanto indicato al riguardo al punto 9 del Disciplinare di gara, a mente del quale "Considerato che sono cambiate le condizioni di esecuzione dell'appalto rispetto all'appalto stipulato con l'operatore uscente, il personale da riassorbire è definito in esito ad una verifica congiunta con appaltatore e sindacati." IL RUP Ing. A.MAGNI

[ Torna all'inizio ]